Vetrate

Confronta 4 Preventivi Gratuiti e Scegli il Migliore !

Le vetrate, nelle costruzioni architettoniche, sono elementi decorativi essenziali per l’illuminazione di casa e, al contempo, conferiscono stile e personalità agli spazi.
Utilizzate in vari punti della casa, per interno o esterno, le vetrate possono essere progettate su misura per riflettere i gusti e le esigenze più disparate. Oltre alla loro bellezza estetica, contribuiscono a mantenere la privacy senza sacrificare l'illuminazione naturale.
La vasta gamma presente sul mercato permette di integrare le vetrate in diversi stili architettonici, dal classico al contemporaneo, rendendole un elemento versatile per qualsiasi abitazione.

Prezzo medio delle vetrate

Il prezzo medio è di 75 €

Da 50 €

Prezzo più basso per la categoria: Infisso

Fino 100 €

Prezzo massimo indicatoci dai professionisti per i lavori di Infisso

Questi prezzi sono approssimativi e possono variare in funzione di fattori come la qualità dei materiali, la durata del lavoro, le dimensioni...

Per ottenere un preventivo personalizzato:

Procedi, è gratis!

Quanto costano le vetrate?

vetrate

Vetrate a pacchetto

Le vetrate a pacchetto, pieghevoli o a fisarmonica, sono composte da pannelli di vetro che possono essere raccolti e accostati l'uno all'altro simili a un ventaglio e sono collegate tra loro tramite cerniere. Questo sistema consente di guadagnare spazio, aprire completamente l’ambiente, creare continuità tra l'interno e l'esterno. Sono perfette in terrazzi, verande e balconi, offrendo una vista panoramica quando chiuse e un'apertura totale quando necessario.

I costi delle vetrate a pacchetto si aggirano in media tra i 100€ e i 400€ al mq.

vetrate

Vetrate scorrevoli

Le vetrate scorrevoli sono caratterizzate da pannelli di vetro che scorrono in orizzontale su binari permettendo un'apertura ampia e agevole. Questo tipo di vetrata è particolarmente indicata per collegare gli ambienti. Per esempio, in caso di porte finestra che uniscono living, cucine, giardini o balconi.

Il costo delle vetrate scorrevoli si aggira in media intorno a150€-700€ al mq.

panoramiche

Vetrate panoramiche

Le vetrate panoramiche sono delle ampie superfici progettate per offrire una continuità visiva sull'ambiente esterno. Tra queste citiamo il modello VEPA. Solitamente, sono realizzate con vetro temperato per garantire una certa resistenza. Questo tipo di vetrata è utilizzata nel residenziale quanto negli uffici e negli spazi commerciali.
Le vetrate panoramiche hanno dei costi più alti in media variano dai 200€ ai 1.200€ al mq.

Quali sono i tipi di vetri per le vetrate?

  • Il vetro temperato è una tipologia di vetro altamente sicuro che viene trattato termicamente oppure chimicamente per aumentarne il livello di resistenza rispetto al vetro standard. Il processo si chiama “temperamento”, durante il quale il vetro viene riscaldato a una temperatura molto elevata e poi raffreddato rapidamente. Questo trattamento lo rende resistente ai forti impatti.
  • Il vetro standard detto anche vetro float, è il tipo più comune, diffuso, e meno costoso. È prodotto facendo galleggiare il vetro fuso su un letto di stagno fuso, ottenendo così una superficie perfettamente liscia e uniforme. Garantisce una buona filtrazione della luce ma è utilizzato dove non sono richiesti particolari requisiti di sicurezza.
  • Il vetro laccato è un tipo di vetro che viene sottoposto a un trattamento di verniciatura su un lato con uno strato opaco di colore. La laccatura dona al vetro un aspetto contemporaneo, è personalizzabile e disponibile in una vasta gamma di colori. È maggiormente utilizzato per decorazioni interne o come elemento di design in quanto non trasparente.
  • Il vetro antisfondamento, è spesso chiamato anche vetro laminato, è formato da due o anche più strati di vetro uniti da una pellicola intermedia di materiale plastico, come il polivinil butirrale. Questo strato intermedio serve a mantenere i pezzi di vetro insieme in caso di rottura, impedendo così che si frantumino del tutto, è utilizzato quando è richiesta una elevata resistenza agli urti e alle sollecitazioni, in negozi, banche, infrastrutture.

Quanto costa installare una vetrata?

Il costo della manodopera per l'installazione di una vetrata varia in base a diversi fattori. È una tariffa che, solitamente, può essere calcolata per fascia oraria, il costo medio della manodopera per un installatore di vetrate può variare tra i 50€ e i 100€ all'ora, a seconda dell’ubicazione geografica e della complessità del lavoro e anche dall’esperienza del professionista.

Tipo di lavoro Prezzo Dettagli
Vetrate per chiusura balcone4.500€30 mq
Vetrate per interni2.200€15 mq
Vetrate per terrazzo975€6 mq
Vetrate per pergole3.000€20 mq
Vetrate per portici6.000€40 mq
Vetrate per verande7.500€50 mq

Consigli utili prima di installare una vetrata in casa

Prima di scegliere e installare le vetrate per la propria casa è indispensabile valutare la loro destinazione d'uso.

Le vetrate per balconi sono utili per ampliare lo spazio visivamente e trasformare l’esterno in un'area vivibile tutto l'anno. Per ottimizzare lo spazio è consigliabile scegliere tra sistemi scorrevoli, a pacchetto, a seconda dello spazio disponibile e delle preferenze di utilizzo, inoltre, è meglio optare per materiali resistenti alle intemperie, come telai in alluminio anodizzato e vetri temperati.

Le vetrate per terrazzi e verande riescono a estendere lo spazio abitativo, creano degli ambenti chiusi che possono essere utilizzati tutto l’anno. Sono versatili e completamente flessibili: aperte durante l'estate e chiuse durante l'inverno. Anche in questo caso, è utile impiegare vetri resistenti alle intemperie e telai in materiali duraturi come l'alluminio o il PVC. Mentre, per migliorare l'efficienza energetica, è utile optare per doppi o tripli vetri per un buon isolamento termico.

Le vetrate per pergole riescono a trasformare una struttura aperta in uno spazio chiuso. In questo caso, è meglio utilizzare sistemi scorrevoli o pieghevoli per mantenere la flessibilità di aprire completamente lo spazio quando desiderato. La struttura deve sempre essere composta da materiali solidi come l’alluminio e il vetro temperato. Inoltre, si consiglia l’uso di piante rampicanti e vegetazione per mantenere l’aspetto naturale della pergola, anche con le vetrate installate.

Domande e risposte sulla vetrate

Vetrate termiche: quali scelte fare?

Le vetrate termiche sono essenziali per migliorare l'efficienza energetica di un’abitazione, riescono a ridurre i costi del riscaldamento e del raffreddamento e aumentare, così, il comfort abitativo.
Ci sono diverse opzione nel campo delle vetrate termiche. È possibile optare per doppio vetro o vetrocamera, questa tipologia, molto utilizzata, è composta da due lastre di vetro separate da una camera d'aria o gas, che induce l'isolamento termico.
Un’alternativa è il triplo vetro, composto da tre lastre di vetro con due camere d'aria o gas. Offre un isolamento termico nettamente superiore ed è consigliato in presenza di climi molto rigidi.
Inoltre, possiamo anche optare per il vetro Low-E detto anche basso emissivo. Questo viene trattato con un rivestimento metallico che riflette il calore all'interno della stanza durante l'inverno e lo respinge all'esterno durante l'estate. Può essere integrato con doppio o triplo vetro per migliorare ulteriormente l'isolamento termico e arrivare a standard altissimi.

Qual è la differenza tra vetrate per esterno e vetrate per interno?

Le vetrate per esterno e per interno differiscono per vari elementi fondamentali che riguardano le loro funzionalità, i materiali, il design.

Le vetrate per esterno devono avere un requisito essenziale: resistere alle precipitazioni e alle variazioni di temperatura. Devono, quindi, fornire un buon isolamento termico per mantenere l'efficienza energetica dell'edificio. Per questo motivo, viene utilizzato un vetro ad alta resistenza meccanica come quello temperato o antisfondamento. È preferibile scegliere telai in alluminio o PVC.

Le vetrate per interni vengono utilizzate per dividere gli ambienti senza privarsi della luce naturale e, spesso, sono progettate per una questione prettamente decorativa. Il vetro utilizzato è quello standard e può essere anche trattato con delle vernici. Il telaio può anche essere in legno oltre ai classici materiali per infissi. Al contrario delle vetrate per esterno, quelle per interno richiedono una minore manutenzione e sono meno robuste.

È meglio il vetro o policarbonato per le vetrate per esterno?

Tra i vantaggi del vetro è, certamente, ben nota la trasparenza, il buon isolamento termico, utilizzando vetri doppi o tripli, la resistenza agli agenti atmosferici, la massima sicurezza con vetri temperati o antisfondamento.

Di contro vi è la pesantezza, la fragilità e, spesso, il costo più elevato. Il vetro è la scelta per chi cerca una migliore resa estetica e tanta luce.

Il policarbonato si presenta come un supporto leggero con una elevata resistenza agli urti, ottima flessibilità e anche un buon isolamento termico. È, di certo, meno trasparente del vetro, presenta una tendenza a ingiallire con l'esposizione ai raggi UV e si graffia facilmente. Il policarbonato è il materiale consigliato per un budget meno elevato e per chi cerca maggiore resistenza e durata nel tempo.

Vetrate ed efficienza energetica: si risparmia?

Le vetrate possono migliorare significativamente l'efficienza energetica di un edificio, portando a risparmi consistenti grazie all’isolamento termico. È, però, importante scegliere vetrate a doppio o triplo vetro, per ridurre per abbattere le dispersioni.

Cosa sono le vetrate VEPA?

Le vetrate VEPA conosciute come “vetrate panoramiche amovibili” sono utilizzate per chiudere spazi esterni come balconi e terrazze e hanno delle precise caratteristiche.
Grazie alla trasparenza totale del vetro, offrono una vista panoramica a 360gradi. Isolano termicamente e forniscono protezione dalle intemperie. Inoltre le vetrate possono essere facilmente aperte e chiuse, permettendo una flessibilità d'uso degli spazi esterni.

Vetrate amovibili: cosa dice la legge?

Con il decreto Aiuti bis (Dl 115/2022), dal 22 settembre 2022 le vetrate panoramiche amovibili (VEPA) sono considerate edilizia libera, non richiedendo, quindi, permessi di costruzione. Tuttavia, soprattutto a livello condominiale, potrebbe essere contestato il decoro architettonico della facciata (art. 1120 del Codice civile). Sia il condominio che i singoli condomini potranno rivolgersi al tribunale per chiedere la rimozione delle vetrate VEPA se ritengono che alterino l'estetica dell'edificio.
Il decreto ha superato la precedente legge che richiedeva il permesso di costruire per la chiusura di balconi e logge con vetrate. Ora, le VEPA rientrano in edilizia libera se soddisfano alcune condizioni:

  • funzioni temporanee di protezione dagli agenti atmosferici;
  • miglioramento termico ed energetico;
  • favorire una naturale microaerazione;
  • minimizzare l'impatto visivo;
  • non modificare l’architettura esistente.

Lavori che potrebbero interessarti

Come funziona Preventivi.it

DETTAGLI

Indica i dettagli

Specifica di che cosa hai bisogno in pochi click

DETTAGLI

Confronta i preventivi

Nelle prossime ore riceverai diversi preventivi

DETTAGLI

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte